2018 Luglio - Aimc Basilicata

Vai ai contenuti

Menu principale:

2018 Luglio

Archivio > 2018
Lasciamo i bambini fuori dai giochi

Il plauso del ministro dell’Interno a un bambino che gli dice “Non vogliamo extracomunitari in Italia”; un ex dipendente del Senato che provando sul terrazzo di casa una pistola ad aria compressa colpisce una bimba rom di poco più di un anno; bambini che fuggono dalle guerre, dalla fame, dalle violenze, lasciati per giorni sulle navi, con temperature anche a 40 gradi, vietando l’attracco ai porti italiani. Sono solo alcuni degli indicatori di un clima sociale e culturale che sta toccando i minimi storici della decenza e del senso umanitario.
Senza entrare nel merito delle questioni “politiche” (e ci sarebbe tanto da dire o ridire!), come educatori, insegnanti e cittadini ci ribelliamo a che l’infanzia possa essere coinvolta nel teatrino di una campagna elettorale infinita, possa diventare bersaglio sia pure involontario di una paura che spinge a cercare sicurezza nel possesso di un’arma, possa essere vista come truppa d’invasione da tenere lontana, più in generale possa diventare oggetto della paura del diverso e persino di un odio xenofobo alimentato quotidianamente da parole e slogan gridati che sollecitano la pancia dei meno provvisti di capacità critica.
 
 
Anche per queste ragioni l’AIMC di Basilicata condivide pienamente il comunicato stampa della Consulta delle Aggregazioni Laicali della Diocesi di Tursi-Lagonegro, che potete leggere in allegato.
A insegnanti, genitori, educatori, amministratori, politici ed a tutti quelli che hanno a cuore le sorti del Paese chiediamo di tornare, tutti insieme, a fare dei bambini il nostro investimento di futuro, un futuro di corresponsabilità, solidarietà, collaborazione e pace.

__________________________________________________________________________________________________________________________________

 
È nato F.A.S.E. Basilicata

È stato costituito il Forum delle Associazioni della Scuola e del’educazione (FASE), di cui fanno parte AIMC, ANILS, ASPEI e CIDI, che hanno inteso stringere un’alleanza per condividere e portare avanti iniziative comuni nel territorio regionale.
Fra le prime, un’iniziativa strutturata in due appuntamenti ai primi di ottobre per celebrare i 50 anni di istituzione della Scuola dell’Infanzia.
Nella mattinata del 23 luglio i responsabili delle quattro associazioni si sono incontrati con il Presidente del Consiglio regionale di Basilicata ing. Vito Santarsiero per sottoporgli il programma di massima dell’iniziativa, tesa a mettere in rilievo gli aspetti pedagogici, storici e culturali della Scuola dell’Infanzia, con lo sguardo rivolto al suo futuro ed ottenere il patrocinio della regione.
Un momento di giusto protagonismo questa Scuola, ma anche un’occasione che consenta alle scuole di ogni ordine e grado di scoprire o riscoprire il “tesoro” pedagogico della Scuola dell’Infanzia, scuola dei piccoli e non certamente piccola scuola, che nella sua storia ha anticipato con gli Orientamenti e la pratica educativo-didattica molte delle riforme che oggi coinvolgono la scuola tutta.
Informazioni più dettagliate prossimamente su questo sito
Nella foto, da sinistra: Daniela de Scisciolo (CIDI), Ione Garramone (ANILS), il presidente Vito Santarsiero, Emilio Lastrucci (ASPEI) e Agnese Schettini (AIMC)
 
Torna ai contenuti | Torna al menu