2017 Settembre - Aimc Basilicata

Vai ai contenuti

Menu principale:

2017 Settembre

Archivio > 2017
In cammino verso il XXI Congresso nazionale

Sono in svolgimento le Assemblee delle sezioni AIMC lucane, primo passo del cammino verso il Congresso regionale del 5 novembre per approdare a gennaio 2018 al XXI Congresso nazionale.
Sono appuntamenti fondamentali non solo e non tanto per procedere al rinnovo degli Organismi statutari, quanto per discernere insieme luci, ombre, potenzialità, bisogni delle scuole lucane e delle comunità territoriali cui appartengono e per confrontarsi sul presente e sul futuro della nostra Associazione avanzando riflessioni e proposte nella Mozione che ogni assemblea elaborerà e approverà.

Vedi alla pagina XXI Congresso il calendario delle Assemblee

 

__________________________________________________________________________________________________________________________________

 
Riprendiamo con passione!

Inizia un nuovo anno scolastico, segnato ancora una volta da speranze e delusioni, da problemi risolti e da precarietà che si trascinano nel tempo, come d’altra parte in ogni settore della vita.
Auguriamo a studenti, genitori, insegnanti, dirigenti e personale ATA che ciascuno possa trovare nella sua scuola, e contribuire nel proprio specifico a costruire, l’ambiente in cui ogni giorno sia un’occasione per crescere in umanità e in competenza, sapendo guardare il mondo sempre con meraviglia e stupore e sempre insieme.
Lo auguriamo in particolare a chi riprenderà il percorso scolastico nelle zone devastate dal terremoto, in situazioni logistiche e strutturali certamente non ottimali, perché, in fondo, ciò che più conta anche per l’apprendimento è proprio la capacità di lasciarsi stupire e di crescere insieme, come ci ricorda il Presidente nazionale nel messaggio augurale d’inizio anno scolastico.
Leggi il messaggio

__________________________________________________________________________________________________________________________________

Viaggiatori sulla terra di Dio
Giornata Nazionale per la Custodia del Creato 2017

Per la XII Giornata Nazionale per la Custodia del Creato, che si celebrerà il 3 settembre prossimo a Gubbio, la CEI ha scelto di fare riferimento allo stupore dell’uomo di fronte alle meraviglie dell’opera di Dio, di cui è chiamato ad essere custode e non padrone. Verità, questa, alla quale dovremmo richiamarci e richiamare i ragazzi, per educare al rispetto dell’ambiente, essenziale anche per arginare i “disastri” cui assistiamo quotidianamente, quelli più naturali (di cui comunque l’uomo è artefice remoto) come cambiamento del clima, alluvioni, siccità e quelli causati più immediatamente e direttamente dall’uomo come la cementificazione indiscriminata, la distruzione delle foreste a scopo di lucro, gli incendi dolosi.
Il Messaggio dei vescovi prende le mosse dall’esclamazione di stupore di Giacobbe, che nel corso di un lungo viaggio scopre la terra di Canaan come luogo di presenza del Signore ed esorta anche ad abitare la terra come viaggiatori e a “far crescere un turismo autenticamente sostenibile, capace cioè di contribuire alla cura della casa comune e della sua bellezza”, evitando sprechi di energia, cibo e consumo di suolo, usando preferibilmente i mezzi pubblici e con un atteggiamento di sobrietà e rispetto per luoghi e culture.
Il Messaggio per la Giornata mondiale di preghiera per il creato, firmato congiuntamente da Papa Francesco e dal Patriarca Ecumenico Bartolomeo, ci ricorda che “Il nostro dovere a usare responsabilmente dei beni della terra implica il riconoscimento e il rispetto di ogni persona e di tutte le creature viventi. La chiamata e la sfida urgenti a prenderci cura del creato costituiscono un invito per tutta l’umanità ad adoperarsi per uno sviluppo sostenibile e integrale”.
Scarica qui
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu