2015 Marzo - Aimc Basilicata

Vai ai contenuti

Menu principale:

2015 Marzo

Archivio > 2015

__________________________________________________________________________________________________________________________________

Costruire il nuovo umanesimo

Anche l’Aimc di Basilicata sta riflettendo sulla Traccia proposta in preparazione del Convegno ecclesiale di Firenze.
L’umanesimo è particolarmente vicino al carisma associativo, così come la quarta parola, la quarta via proposta per l’approfondimento: educare.
Senza trascurare gli approfondimenti specifici nei diversi nodi di rete, si sta privilegiando la reticolarità, inserendosi in percorsi e iniziative più ampie, in genere a livello delle varie Diocesi. I responsabili associativi, infatti, sono presenti nelle Consulte diocesane delle aggregazioni laicali, là dove attivate, nelle Commissioni del laicato, in altre forme aggregative previste dalle varie realtà ecclesiali.
Segnaleremo su questo sito le iniziative di cui avremo via via notizia, per alimentare circolarità.
18  Gennaio 2015: incontro formativo della CDAL di Tursi-Lagonegro per un primo accostamento alla Traccia
leggi la relazione di don Gianluca Bellusci, membro del Comitato preparatorio  (vedi photogallery)
11 febbraio 2015: incontro a Potenza  per Meic e Aimc  per un primo accostamento alla Traccia (vedi l’invito dell’Assistente della sezione di Potenza p. Giovanni Matera).
8 marzo 2015 : incontro a Potenza  per responsabili delle Aggregazioni laicali per  presentazione della Traccia a livello diocesano (vedi lettera-invito di S.E. mons. Agostino Superbo, arcivescovo della diocesi)                              

L’AIMC nazionale ha predisposto una sintesi della Traccia per i lavori del Consiglio nazionale del 14 e 15 marzo 2015. Chiude con due interrogativi. Al di là delle decisioni che assumerà il CN, invitiamo le sezioni a prenderli in considerazione, partecipando alla costruzione di un pensiero comune. Scarica la sintesi.
Vedi la Traccia per il cammino verso il Convegno ecclesiale di Firenze

__________________________________________________________________________________________________________________________________

Si elegge (finalmente!) il CSPI - 1

Con OM n. 7 del 9 marzo 2015 il MIUR ha emanato le disposizioni per l’elezione delle componenti elettive del Consiglio superiore della P.I.  Si voterà nell’unica giornata del 28 aprile.
l’O.M. è stata trasmessa con circolare del 10 marzo. I tempi sono, purtroppo, molto risicati, soprattutto per il primo adempimento che riguarda le singole istituzioni scolastiche: la costituzione delle  Commissioni elettorali di istituto entro il 13 marzo.
Si chiude così la lunga vicenda del CNPI, con una operazione “provvisoria” che chiama in causa direttamente tutto il personale della scuola, non essendo ancora presenti i Consigli scolastici territoriali, ai quali spetterebbe l’elezione dei rappresentanti di docenti, dirigenti e personale ATA nel CSPI.

 

La “provvisorietà” non deve far sottovalutare l’importanza di questo momento elettorale: il CSPI “deve garantire l’unitarietà del sistema nazionale di istruzione e ha funzione di supporto tecnico-scientifico per l’esercizio delle funzioni di governo in materia di istruzione”.
L’AIMC invita i colleghi a partecipare attivamente a questo processo fin dalla costituzione delle Commissioni di istituto, al fine di garantire la dovuta serietà a tutte le procedure e la massima qualità possibile al Consiglio che saremo chiamati ad eleggere.
Ci sono tutte le ragioni per assicurare l’elezione di persone competenti, animate da sincero amore per la scuola e da spirito di servizio. Non mancano certo fra i professionisti di scuola. Si tratta di esercitare attento discernimento a prescindere da campanilismi vari.

Leggi OM n.7 del 9.03.2015           Scarica la  CM 10.03.2015                                                                                 Download CM e Allegati

 

__________________________________________________________________________________________________________________________________

Un circuito virtuoso da rafforzare


L’Assistente AIMC  da sempre, oltre a sostenere il cammino di fede personale e comunitario dei soci, può accompagnare l’elaborazione associativa  stimolando il senso di appartenenza alla comunità ecclesiale.
E’ la ragione di fondo che sostiene  l’organizzazione di un

Incontro con gli Assistenti
Roma, 17-18 aprile 2015

Leggi tutto alla pagina Assistente

__________________________________________________________________________________________________________________________________

Una fiaba lunga un anno

Può un documento “burocratico” come la relazione finale a termine del periodo di prova trasformarsi in un avvincente racconto?
E’ quanto avviene con “C’era una volta… una fiaba lunga un anno”, autrice la nostra socia della sezione Valsarmento Filomena Tarantino, appena pubblicato nella collana Profumo di gesso delle edizioni Ecogeses-Aimc.
Con la prefazione del dott. Mario Coviello, dirigente scolastico dell’IC di Bella, dove ha prestato servizio Filomena, il testo racconta le esperienze e le attività svolte durante l’anno scolastico, senza tralasciare le ansie, le preoccupazioni, le tensioni, le gioie, i dubbi suoi, delle colleghe, dei bambini, inanellando una documentazione che rende conto non solo del cosa e del come, ma anche dell’essenziale perché.

Un racconto fatto di parole e immagini, di filastrocche e colori, di personaggi reali come nonno Ninuccio  e non reali ma altrettanto veri come servetta Fantasia; un racconto scritto con la mano del cuore, nella convinzione che “se ci credi nei bambini, loro possono diventare qualunque cosa”.
Un testo ricco di esemplificazioni concrete, non legate ad elementi di eccezionalità e profumate di gesso, che proprio per questo possono risultare stimolanti sia per chi opera quotidianamente nella scuola dell’infanzia, sia per gli studenti dei Corsi di laurea in Scienze della formazione primaria.

Per acquisti, rivolgersi al Centro Nazionale AIMC o alla Presidenza regionale di Basilicata.

__________________________________________________________________________________________________________________________________

Certificare le competenze: quando, come, perché


Con la CM n.3 del 13 febbraio 2015 e le allegate Linee guida il MIUR ha dato inizio al triennio che porterà alla validazione di strumenti certificativi per tutta la scuola italiana.
L’AIMC di Basilicata, attenta come sempre all’innovazione, senza assumere posizioni preconcette a favore o contro, invita ad aderire alla sperimentazione, comunicando l’adesione all’USR entro il 20 marzo e si rende disponibile ad affiancare le scuole che inizieranno il percorso.
Leggi tutto e prendi visione degli alllegati in Archivio/Febbraio 2015

__________________________________________________________________________________________________________________________________

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu